Red & Black Submarine

I tre giorni di apertura al pubblico sono un grande impegno ma anche una grande festa. Tutti fanno qualcosa e tuttavia niente sembra dovuto per forza, c’è un clima di grande libertà. Mentre un gruppo cucina insieme a Fabrizio Bodini, un vero grande chef che per strane vie è da anni parte fondamentale di Madeinfilandia, nel “salotto per bene” - questa edizione è dedicata a Carmelo Bene

– Pietro Gaglianò dà vita a conversazioni su temi serissimi – Liberté, Égalité, Fraternité –
red & black submarine

con ospiti interni e esterni e con la partecipazione attiva del gruppo di anarchici del circolo fiorentino che Robert Pettena ha invitato come parte della sua complessa istallazione Red e Black Submarine;
red & black submarine

questa vede anche la presenza di tre dj sotto un piccolo ponte, un luogo suggestivo che rimanda suoni contemporanei durante l’intero week end.
red & black submarine

Si alterneranno a rotazione tre DJ (Freddie Villarosa, Gea Brown e THX) nella galleria sottostante la filanda, dove adesso scorre un rivolo d'acqua, come residuo di un torrente.

Un luogo apparentemente inospitale ma al contempo una piccola oasi circondata da piante acquatiche e innumerevoli ranocchie. Passaggio segreto ma anche aperto alle visite, per chi vuole inoltrarsi fra rigagnoli d'acqua, ciottoli di fiume e fitta vegetazione.


http://www.madeinfilandia.org/
Loc. Filanda, via Migliari, Pieve a Presciano 52020 Pergine Valdarno (AR)

ROBERT PETTENA
si colloca in un ambito eterogeneo, difficile da delimitare entro i confini di linguaggi specifici.
Artista viaggiatore e esploratore delle meraviglie e delle incongruenze del mondo, coglie gli aspetti conflittuali della realtà per porli su uno stesso piano, come su un ring, in maniera provocatoria e poetica allo stesso tempo.
Insieme a fotografia, video e installazione, il suo lavoro comprende eventi performativi e progetti site-specific realizzati coinvolgendo anche altri soggetti, spesso provenienti da situazioni artistiche underground di cui Pettena intuisce un potenziale e un'energia che riversa e fa confluire in situazioni di diversa natura, generando un cortocircuito di senso.

red & black submarine, work in progress

https://www.facebook.com/events/408340249232721/

GEA BROWN
Collezionista delle opere musicali di Charlemagne Palestine, nei suoi set la drone music e il minimalismo americano degli anni '60 entrano in dialogo con le sonorità della musica elettronica ed elettroacustica degli ultimi anni.
Gea Brown
gea brown/red black submarine
Un approccio eclettico che attinge anche a musica classica, folktronica e tribalismi, con un interesse, di recente, per l'elemento vocale proveniente da spoken word e sound poetry.
Dal 2010 è parte del duo Alpin Folks, con cui porta avanti un progetto audiovisivo segnato dalla unione di musica drone e musica techno. Ha curato la sonorizzazione di eventi performativi per artisti, danzatori e designer.
http://www.site-sync.com/


THX
Ossessionato dai dischi in vinile fin da ragazzino, dal 1995 al 1998 suona come bassista in varie band locali.
Attivo come DJ dal 1997, nel 1998/99 entra nel giro dei rave party illegali per rimanervi ben poco.
Nei primi anni 2000 sonorizza dal vivo vari film muti (classici del cinema d'avanguardia degli anni 20) per le Officine Cinematografiche di Jo La Face.
THX

Nel 2003 inizia ad esercitarsi seriamente nella tecnica dello scratching. Dal 2008 utilizza sintetizzatori, batterie elettroniche e campionatori hardware per comporre beat, loop e tracce originali.
THX soundcloud -- http://soundcloud.com/thx-wc


FREDDIE VILLAROSA
Producer, con anni di programmazione radiofonica alle spalle che lo hanno portato a trattare la musica nella sua totalità.
Freddie Villarosa

A metà degli anni 2000 partecipa alla sonorizzazione
"Ti rullo di Cartoni" per le Officine Cinematografiche di Jo La Face.
nel 2010 è all'Anfiteratro delle Cascine per "Festival au Desert"
con il suo progetto NiN.dUb
Per Red&Black Submarine sonorizzerà lo spazio con una ricercata selezione tra i grandi improvvisatori del Free Jazz.



Nessun commento:

Posta un commento